Benessere organizzativo

L’Agenzia per l’Italia Digitale (Agid) è impegnata in un processo di riorganizzazione interna, in un momento particolarmente complesso caratterizzato dall’approvazione del DPCM relativo all’assetto organizzativo ed alla nomina del nuovo Direttore Generale, avvenuta nel mese di maggio 2015.
In tale contesto la gestione delle risorse umane è considerata fra gli strumenti principali per il governo del sistema e parte integrante e fondamentale dei sistemi di gestione e delle politiche di direzione.
Obiettivo dell’Agid è la possibilità di accompagnare e coinvolgere le persone nel processo di cambiamento, anche, attraverso momenti di ascolto istituzionali, di promuovere iniziative il più possibile coerenti con i bisogni emergenti e con gli obiettivi strategici aziendali, di sviluppare a livello dirigenziale un’attenzione al tema del benessere delle persone all’interno dell’ambiente di lavoro.
Oggi più che mai, la questione del benessere organizzativo si pone come una nuova frontiera da esplorare e comprendere. Diversi studi hanno dato valore e hanno confermato che una delle direzioni da seguire, in una organizzazione sufficientemente buona, passa attraverso la valorizzazione del dipendente come persona con le sue necessità e le sue competenze e soprattutto attraverso il suo benessere fisico e psichico.
Un primo passo verso queste mete si ritiene che siano :

  • Valorizzazione dell’ascolto. All’interno di Agid si intende realizzare un “Centro di ascolto per la salute, sicurezza e benessere sul lavoro”. Il centro rappresenterà un percorso sperimentale che avrà come elemento uno spazio, un luogo fisico dove accogliere e ascoltare i bisogni che, inevitabilmente, la persona porta in ogni contesto relazionale in cui vive. Uno spazio, dunque, dentro il lavoro come applicazione degli aspetti soft del D.L. 81/2008 in materia di salute e sicurezza dei lavoratori che pone l’accento sulla salute non come assenza di malattia ma come benessere psicofisico.
  • Corsi di formazione in materia di relazioni comportamentali nei luoghi di lavoro. Tali corsi saranno strutturati sulla base del monitoraggio dell’ascolto, quindi dei bisogni formativi, e saranno volti a migliorare le performance relazionali sia del vertice organizzativo, di supporto del management nell’applicazione di capacità di leadership, che del personale, con riferimento alla singole capacità di gestione delle eccellenze, dello sviluppo professionale e relazionale e di crescita della leadership femminile;
  • Convenzioni e Agevolazioni, che saranno siglate con vari enti ed associazioni, con istituzioni pubbliche e private per consentire, al personale Agid l’accesso facilitato alle attività sportive, ludiche, culturali attraverso la partecipazione a mostre, eventi e rappresentazioni, la partecipazione a percorsi archeo-culturali e di ogni altra attività volta al benessere fisico, psichico e culturale motivante ai fini dello sviluppo lavorativo professionale.

Infine, saranno adottate politiche di gestione in cui il dipendente sarà valorizzato in quanto portatore di valori, abilità, esperienza, sia in campo professionale che extra professionale, e tanto ai fini di una migliore riorganizzazione della struttura per una migliore definizione degli incarichi di lavoro.

Contenuto inserito il 23-04-2015 aggiornato al 20-05-2015
Dati non più soggetti a pubblicazione obbligatoria ai sensi del dlgs 97/2016

Informazioni generali sul sito

Torna alla navigazione interna